• © Angela Saieva

Ci lascia Raffaella Carrà, l’icona della televisione


© by TeleVideoItalia.de - Rotocalco italiano in Europa - Portale TV Stampa di Angela Saieva. Per un devastante tumore al polmone ci lascia a solo settant’otto anni una delle più grandi affascinanti e celeberrime showgirl italiane, Raffaella Carrà. I suoi gesti erano ricchi di generosità, specie verso il suo pubblico. L’Icona della televisione, attrice, cantante, autrice, ballerina e conduttrice, copriva a pieno e con grande passione, sapienza, professionalità e serietà tutti suoi ruoli e li portava a termine con quel suo tocco d’inimitabile eleganza e storica risata.


Dopo una malattia, ha annunciato tristemente lo storico compagno Sergio Japino, oggi Raffaella è andata in un mondo migliore, dove la sua risata inconfondibile, il suo straordinario talento e la sua umanità, risplenderà per sempre.


Da mesi si era allontanata dalla vita pubblica. Non ha voluto fare trapelare nulla della sua devastante malattia e profonda sofferenza, proprio perché non voleva turbare il luminoso ricordo di tutti quelli che l’hanno amata. La sua ennesima generosità. L’abbiamo conosciuta nel 2001 al Festival di Sanremo e chi come noi, ha avuto negli anni il privilegio e la fortuna di incontrarla almeno una volta, può raccontare la sua generosità e il grande rispetto che aveva verso il prossimo, come la grande passione sul suo lavoro.


Amava tutto ciò che faceva e ogni programma diventava una celebrità, da "Carramba che sorpresa" dove inchiodava tutti allo schermo, a "Fantastico 12", “Amore” dove ha fatto adottare a distanza più di centocinquantamila figli e pur non avendone avuto uno comunque diceva che, di figli, ne aveva a migliaia. "Segreti e … bugie", "Sogni", "Pronto, Raffaella" che raggiunse ascolti straordinari per la fascia meridiana, "Domenica in" e tra i talent show anche "Forte forte forte" fino al suo ultimo programma 2019 "A raccontare comincia tu" dato su Raitre. Si commuoveva ed empatizzava con il pubblico.

Amata e apprezzata da diverse e numerose generazioni di telespettatori in Italia e all’estero, la poliedrica Raffaella Carrá ha tenuto testa a colonne portanti della televisione italiana come Corrado, Pippo Baudo, Alighiero Noschese, Paolo Panelli, Mike Bongiorno. É stata capace di influenzare i costumi sociali ma non per ultimo ricordiamo tutte le innovazioni della showgirl italiana per eccellenza, dall'ombelico dove è stata la prima a indossare un abbigliamento che oggi è classificato come "proto-glam", al suo caschetto biondo che ha cambiato il look di milioni di donne. Per la prima volta ha parlato di omosessualità in modo diretto e leggero attraverso il brano “Luca” diventando un'icona gay internazionale.


Consapevole che la fine era vicina, l’icona Raffaella Carrá, per il suo funerale ha chiesto una semplice bara di legno grezzo e un'urna per contenere le sue ceneri. Le esequie saranno definite a breve.

Il cordoglio sentito arriva anche dalle istituzioni italiane e non solo. La nostra redazione TeleVideoItalia Dir. Angela Saieva si unisce al cordoglio di Paola, Barbara e Claudia Boncompagni e dei suoi nipoti Federica e Matteo. Da questa sera, tutti col naso in su, per vedere la nuova stella che brillerà per sempre nei nostri cieli.


Servizio televisivo e stampa, redatto dagli studi mobili televisivi di TeleVideoItalia.de in collaborazione con la SDA FotoVideo Production, Channel-TV TeleVideoItalia, Corriere d'Italia, SINE- © by TeleVideoItalia.de - Tutti diritti riservati.

195 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti