• © Angela Saieva

Random con Torno a te è al settantunesimo Festival


© by TeleVideoItalia.de - Rotocalco italiano in Europa - Portale TV Stampa di Angela Saieva. Grazie ai due mattatori Amadeus (conduttore e direttore artistico della settantunesima edizione del Festival e lo showman Fiorello) e a Mamma Rai che in questa edizione, stravolta dalla pandemia, hanno fatto sì che si svolgesse in grande sicurezza la kermesse canora e di avere supportato con efficacia tecnica audiovisiva noi media, è stato possibile portare a termine ottimi collegamenti e a raggiungere traguardi insperati. Reimpostato l’intera agenda d’interviste e incontri con gli artisti e addetti ai lavori, oggi è stata la volta di conoscere anche un altro giovane in gara, il Rapper italiano Random.


“Come sapete Random è uno dei ventisei campioni in gara al settantunesimo Festival di Sanremo…” in diretta ci dice come premessa il suo Ufficio Stampa. È un artista non ancora ventenne e, con oltre duecentodieci milioni di ascolti su tutte le piattaforme digitali, è fra i più giovani artisti italiani più popolari. È già autore di grandi successi tra cui “Chiasso” che ha tre disco di platino, “Sono un bravo ragazzo un po’ fuori di testa” con due disco di platino, “Rossetto” con un disco di platino …” termina la collega, “…si è presentato in questi giorni al Festival di Sanremo con una canzone diversa dal resto del suo repertorio e che è “Attorno a te” una ballad semplice e intensa che ha rivelato un’ulteriore sfaccettatura della sua personalità. Non indugio oltre e vi ringrazio per avere accettato anche il nostro invito e per essere intervenuti alla conferenza stampa di Random”.

Grazie anche a voi per l’invito. Ciao Random, ben venuto nella nostra trasmissione…


Ciao Angela, eccoci…


Random, abbiamo seguito comunque le tue canzoni e a parte le tue visualizzazioni non indifferenti, la tua musica è perfetta anche per l’estero. Aggiungo molto quotata e quindi ben venga nei prossimi anni, se non magari quando questa pandemia finirà, trovarti anche sui nostri palchi qui in Germania…


“Grazie, me lo auguro…” prontamente ci risponde l’artista Random.

No, grazie a te Random, sei un giovane che meriti di toccare prestigiosi palchi e te lo auguro davvero. Comunque, di là dalla classifica, come la commenti?

Se devo parlare della classifica, non ci vorrei neanche pensare, perché alla fine sono solo numeri e a me non piace essere un numero. Mi piace essere una persona come si augura un’artista e come penso di essere e, se sono finito con questo punto in classifica, non voglio smentire nessuno e neanche dire che me lo merito. Ognuno ha il suo pensiero ed io rispetto quello di tutti. Non voglio andare contro nessuno.


Domani si spengeranno i riflettori, tutto finirà e poi partirà la vera campagna promozionale musicale. La mia domanda quindi è: come commenteresti a questo punto la tua performance, fatta in questa settimana festivaliera?

Eh… allora, guarda… io sono il primo grande critico di me stesso perché alla fine, senza autocritica, non si va da nessuna parte. Sono sicuro che, ovviamente l’emozione era tanta dalla prima serata fino all’esibizione di ieri, anche perché a non essere emozionato non sarei umano, penso… no?! Ti posso dire effettivamente che… e te le descrivo anche un po’ tutte, allora: prima serata, prima performance, tanta emozione. Tante imprecisioni ma soprattutto tanta emozione e penso che quest’emozione sia arrivata fino a casa, quindi giudico la mia performance non perfetta ma neanche pessima. Alla fine penso che la musica in sesto sia una cosa soggettiva ma che poi, l’intonazione, sia una cosa oggettiva, no, intendo il fatto delle note. Sono consapevole di non averle prese tutte magari, però, neanche di non averne presa nessuna.

In questi anni ho avuto il privilegio e l’onore d’incontrare nei nostri palchi in Germania diversi kolossal come Zucchero, Laura Pausini, Vasco Rossi e tanti altri partiti proprio da questo palco ma con una classifica che non gli rendeva merito. Di seguito però, sia in Italia sia all’estero, hanno fatto valere la loro musica e la loro personalità. Come stai vivendo tutto questo?

Sono contento perché sto avendo la possibilità in primis della performance, di poter portare la mia musica a un pubblico così grande, soprattutto di poter stare su un palco così importante e in un momento soprattutto dove di palchi non ce ne sono. La classifica, come ti ho detto, è un numero e… spero di finire ultimo allora, se gli ultimi sono andati così bene! Grazie a te Angela, ti ho letto il labiale perché non ti sentivo più, ma ti ho capito. Grazie a te, veramente tanto. Spero di rivederci presto fuori dall’Italia.

Nativo della provincia di Napoli ma trapiantato a Riccione, è proprio il caso di dire che Emanuele Caso in arte “Random” è sinonimo di fenomeno e di certo almeno l’obbiettività, l’ottimo carattere, l’animo gentile, l’umiltà e la coerenza di questo giovane artista rapper, sono note intonate e indirizzate verso la nuova generazione di Star, destinati a portare avanti con gli anni le orme dei kolossal che hanno fatto la storia della musica italiana nel mondo. Il servizio televisivo, redatto in collaborazione con gli studi della SDA FotoVideo Production, é visibile su www.televideoitalia.net e www.corriereditalia.de


Servizio televisivo e stampa, redatto dagli studi televisivi di TeleVideoItalia Angela Saieva in collaborazione con la SDA FotoVideo Production, Channel-TV TeleVideoItalia.de, Corriere d'Italia, AISE SINE - © by TeleVideoItalia.de - Tutti diritti riservati.

6 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti