Pforzheim celebra la Santa Cresima nel giorno di Pentecoste con la presenza di Sua Ecc. Mons. Dr. Michael Gerber

Si è tenuta Sabato 14 Maggio presso la Barfüßerkirche di Pforzheim la celebrazione eucaristica della Santa Cresima.  Il grande evento è stato presieduto dal Vescovo ausiliare di Friburgo Sua Ecc. Mons. Dr. Michael Gerber. Indescrivibile è stato l'emozione tra i fedeli del posto, i cresimandi e lo stesso p. Maria Arokiadoss Antonyraj, comunemente conosciuto p. Rocky della Missione Cattolica Italiana di Pforzheim.

 

Efficaci le parole di Mons. Dr. Michael Gerber quando nella sua omelia ha ricordato a tutti i cresimandi che lo Spirito Santo viene sempre in aiuto nella nostra vita, tuttavia, non basta riceverlo. Ogni giorno dobbiamo richiederlo, desiderarlo ardentemente nel nostro cuore e avere sete di questo dono immenso che nostro Signore fa a tutti. Dobbiamo riconoscere che senza lo Spirito Santo non possiamo far nulla e in questo momento prezioso, dove lo Spirito ha effuso i suoi doni in abbondanza, ricordatevi che anche “oggi” è la vostra Pentecoste. Mons. Michael Gerber ha posto l’accento e li ha esortati a vivere lo spirito della Pentecoste lasciandosi guidare dallo stesso che è paracleto, è difensore, è l’avvocato che non perde mai. Ha preso spunto infine dalla seconda lettura per dire che ci sono due frutti: quelli che vengono dalla carne e che conducono all’infelicità, quello che viene dallo Spirito che li conduce, se si lasciano guidare, alla realizzazione della felicità vera.

 

A ricevere il sacramento della confermazione direttamente dalle mani del Vescovo Mons. Dr. Michael Gerber affiancato da p. Rocky sono stati diciotto creimandi: Azzellini Massimiliano, Capanna Luca, Carrara Antonio, Carrara Gabriel, Catania Adriana, Curto Maria Giovanna, Curto Vincenzo, Domicoli Luigi, Domicoli Simone, Esposito Carmine, Mastromatteo Angela, Mastromatteo Incoronata, Mongitore Marco Vincenzo, Nigriello Diego, Perrone Leonardo, Pitarrese Agata, Pitarrese Francesco, Ruccia Tiziana Maddalena. Il momento più importante ed emozionante è stato naturalmente l’unzione con il Santo crisma in cui i cresimandi sono diventati i futuri testimoni della fede in cui credono.

 

In una chiesa particolarmente piena e raccolta, la partecipazione straordinariamente composta dei fedeli, i canti eseguiti minuziosamente dal gruppo della Missione Cattolica Italiana di Pforzheim e i movimenti ecclesiali tra questi il Rinnovamento nello Spirito, ha reso l’evento unico in tutte le sue forme. É stato un incontro tra il popolo di Dio e nostro Signore Gesù Cristo. L’omaggio floreale offerto in segno di gratitudine dai cresimandi a Mons. Dr. Michael Gerber e a p. Rocky accompagnato da un affettuoso applauso ha chiuso la liturgica manifestazione.

 

Dopo la Santa messa Sua Ecc. Mons. Dr. Michael Gerber ha ringraziato la nostra presenza, la discrezione con cui le nostre telecamere si sono mosse durante l’omelia e l’interesse che abbiamo in generale verso le comunità italiana emigrata nel divulgare tali eventi spirituali. Un grazie particolare lo faccio a p. Rocky, ha aggiunto  Mons. Dr. Michael Gerber. Avere dei sacerdoti anche guanelliani nella comunità è molto importante e sono felice di avere fratelli e confratelli con cui viverci spiritualmente. A distanza di duemila anni il giorno della Pentecoste oggi è sempre un grande evento e una realtà per questi giovani. Mi auguro che nel loro cuore questa benedizione gli dia la forza di essere testimoni del vangelo e di stabilire relazioni profonde. Siamo in comunione con Cristo, anche se noi non vediamo lui. A tutti fedeli, a quelli che sono stati presenti all’omelia e a chi seguirà e leggerà questa mia intervista, va il mio più grande augurio di potere fare un’esperienza con Dio. Perché Dio è con noi. É con voi. É con tutti, anche nei momenti particolari e più difficili.

 

Particolarmente emozionato p. Rocky ha ringraziato Mons. Dr. Michael Gerber per avere accolto il loro invito. La sua presenza nella nostra comunità e l’avere conferito il sacramento ai nostri giovani ci ha onorato davvero tanto. Riceverlo inoltre proprio dalle mani di un vescovo così giovane non può altro che fare nascere in loro l’ispirazione di continuare a testimoniare con coraggio e fermezza la parola di nostro Signore, Gesú Cristo, così come anno fatto anche i suoi discepoli. Sono stati mesi intensi di preparazione ma il risultato raggiunto lo dobbiamo soprattutto alla complicità avuta dai membri della Missione Cattolica Italiana di Pforzheim, ha detto p. Rocky. Ad incominciare dalla segretaria della nostra missione Tina Marsella attenta nelle pratiche burocratiche e non solo. Le coriste Tiziana ed Enza Di Naro, Messina Enza, Amella Francesca. L’organista Vincenzo Amella che ha guidato i canti. Il chitarrista Nino Carrara che ha curato anche la parte organizzativa e la designazione dei posti dei fedeli in chiesa. Antonio Trovato che cura minuziosamente da 26 anni la preparazione del  nostro altare e non solo. La catechista Michela Carrara che con la preparazione fatta ai cresimandi, ha permesso non solo di conoscersi ma anche di pregare insieme per crescere in un’amicizia e in una fede, pregustando così i frutti dello Spirito nella gioia, nella pace e nell’amicizia rafforzando l’unione di questo piccolo gruppo di discepoli. Un saluto caloroso va al nostro predecessore padre emerito Don Santi Mangiarratti, che ogni tanto ci viene pure a trovate, perché noi stiamo solo continuando a edificare e a migliorare le basi che lui ha creato e che ci ha lasciato con grande umiltà come solo un fratello sa fare.

 

Grazie di vero cuore a tutti a nome anche di p. Wieslaw Baniak che, anche se in questo giorno particolarmente importante si è dovuto assentare per dare un sostegno a un’altra comunità bisognosa, spiritualmente lo abbiamo avuto ugualmente accanto. Del resto, ha terminato p. Rocky, siamo qui per questa e unica ragione: andare ovunque ci sia bisogno della nostra presenza, della nostra parola, del nostro conforto e del nostro amore spirituale.

Tags: le interviste di Angela Saieva

Please reload

 © Copyrigh TeleVideoItalia® - Angela Saieva www.televideoitalia.net - Alle Rechte vorbehalten  © www.televideoitalia.de - Umsatzsteuer Id.Nr.: 41175/50276  Die Bilder und Text sind  urheberrechtlich geschützt. Bitte beachten Sie, dass Ihre IP-Adresse wird in der Geschichte dieser Website erfasst und für den Fall der Verletzung von Urheberrechten identifiziert.