Buon 2018 da parte dei padri guanelliani don Arcangelo Biondo e padre Rocky della Missione Cattolica Italiana di Pforzheim

© by TeleVideoItalia.de - Rotocalco italiano in Europa - Portale TV Stampa - Angela Saieva.  Siamo entrati nel nuovo anno e il nostro pensiero ci ha condotto nel vedere come la comunità italiana del posto è riuscita ad abituarsi alla figura paterna del padre guanelliano don Arcangelo Biondo, il nuovo parroco insediato da circa sette mesi nella Missione Cattolica Italiana di Pforzheim in sostituzione a p.Wieslaw Baniak e che sta continuando in loco la sua corsa pastorale assieme all’ormai si fa per dire “veterano” padre Rocky Maria Arokiadoss Antonyraj, presente quest’ultimo da ben cinque anni in questa comunità italiana. La folta folla di fedeli che si riversa sia in chiesa sia presso la missione in ogni occasione, conferma senza dubbio la grande accoglienza riservata da parte della comunità del posto ai due “Servi della Carità” che con grande umiltà, serenità e fratellanza si presentano a loro.

 

Nell’omelia tenutasi nel periodo natalizio presso la Barfüßerkirche i padri guanelliani don Arcangelo Biondo e don Rocky hanno reso partecipe gli italiani con un raduno, adorazione e con spirito di fratellanza hanno omaggiato inoltre i presenti con un concerto offerto generosamente dal cantante italiano pop tenore Enzo D' Eugenio, proseguendo con una tombolata in famiglia. Tra scambi di auguri i due presuli hanno infine ringraziano calorosamente tutti quelli che li hanno e che continuano a sostenerli in questo cammino pastorale, contribuendo, di fatto, ad arricchire e aderire a ogni loro invito e iniziativa. Nemmeno il forte gelo e la neve di queste ultime settimane sono riusciti a fermare i due padri armati di fede, speranza e tanta carità nel venire incontro, aiutare e stare vicino al prossimo e ai meno fortunati.

 

Cogliamo l’occasione di ringraziare ancora una volta da una parte: la venuta dalla Spagna di padre Fabio Pallotta per avere aderito al nostro invito del primo Avvento, avuto proprio settimane fa nella nostra missione di Pforzheim, e per averci dato nuovi input caritatevoli; dall’altra tutta la nostra comunità che generosamente è stata presente nei nostri programmi di fine anno. Lo stesso in quanti della Missione Cattolica Italiana di Pforzheim e dintorni sceglieranno di trascorrere e condividere ancora una volta con noi queste grandi esperienze e avvenimenti previsti durante tutto il periodo del nuovo anno. Dalla festa di Santa Claus protettore dei bambini che si terrà proprio il 6 di gennaio nella nostra missione a Pforzheim e dove tutti sono invitati. Seguirà in avanti la festa di carnevale, la Via Crucis, la domenica delle Palme, il Triduo Pasquale con l’Adorazione del Sepolcro, la Santa Pasqua, le comunioni, le cresime. E ancora la Festa di San Calogero, la Festa Internazionale delle Missioni, la Lichtprozession in onore della Madonna di Fatima, la Festa di San Luigi Guanella, come quella della Madre della Divina Provvidenza. Non mancheranno di certo i pellegrinaggi a Cracovia, a Fatima, a Lourdes, a Medjugorje, a Zwiefalten al Santuario Mariano.

 

Senza però dimenticare le due importanti date del Cammino di Santiago, il 7 - 15 luglio e il 18 - 26 agosto 2018, rivolte ai nostri giovani da diciotto ai trentacinque anni e che saranno seguite in prima persona da padre Fabio Pallotta. Auspico che la ricca stesura di programmi, avvenimenti, progetti, feste, come anche le diverse meditazioni e preghiere che saranno recitate in diverse occasioni presso la nostra missione e non solo, continuino a essere occasioni d’incontri, di gioia e importanti riflessioni.

 

In chiesa è stata distribuita anche una nostra lettera aperta che invita a incontrare Gesù nella confessione, a creare fraternità con una tombola in famiglia e lanciare il primo concorso di un presepe, proprio per tenere viva la tradizione italiana di San Francesco e dove la storia racconta che, quando tornava dalla terra santa, aveva la passione di fare un presepe vivente. La stessa cosa che desideriamo fortemente che si realizzi d’ora in avanti anche qui da noi nella nostra missione, attraverso la nostra comunità di Pforzheim. Mi rendo conto che i ritmi della quotidianità in Germania sono ben diversi e lontani dalla nostra Italia e aimè… ho notato anche dal nostro Dio, ma la vostra presenza mi fa ben sperare e a maggior ragione mi spinge a incoraggiarvi sempre più a ricompattarci almeno il sabato e la domenica. Abbiamo numerosi progetti e programmi in atto davvero imperdibili. Preghiamo pertanto tutti voi di prendere atto, farne tesoro di tutto questo e insieme renderli possibili. Per noi appartenenti alla congregazione dei Servi della Carità e prendendo sempre spunto di quanto il nostro Santo fondatore don Luigi Guanella ci ha insegnato, è il nostro principale obiettivo confidare in noi e nella comunità che ci circonda incoraggiando ad aprire sempre più le porte del nostro cuore nella solidarietà verso i più deboli, i poveri e i più bisognosi. Come invito tutti a fare un gesto caritativo anche per le Isole Salomone che è l’Avvento di fraternità e dove le quattro raccolte che faremo presso la Barfüßerkirche di Pforzheim sono destinati proprio alla comunità guanelliana delle Isole Salomone che sono ancora allo stato primitivo.

 

Con gioia comunico anche che la Caritas di Pforzheim collabora a questo progetto e che i nostri italiani di Pforzheim stanno dando un forte esempio e per questo li ringraziamo fermamente. Altrettanto ringraziamo sia la vostra presenza stampa per l’attenzione che dedicate ogni volta ai nostri connazionali emigrati e per l’impegno che dedicate nel divulgare a tutti loro la nostra parola; sia quella di TeleVideoItalia.de che in collaborazione con gli studi di SDA FotoVideo Production realizzano ogni volta per l’occasione dei servizi televisivi. Con l’auspicio di trovare in questo nuovo anno maggiore presenza, solidarietà e spiritualità nella nostra comunità e di triplicare anche la presenza di giovani… TANTI e TANTI GIOVANI nella nostra missione poiché abbiamo grandi progetti anche per tutti loro pronti per essere messi in pratica, il mio confratello padre Rocky ed io padre Arcangelo Biondo auguriamo a tutti voi, nessuno escluso, un buon anno ricco di gioia, di serenità e di speranza. Alleluia!

Tags: le interviste di Angela Saieva

Please reload

 © Copyrigh TeleVideoItalia® - Angela Saieva www.televideoitalia.net - Alle Rechte vorbehalten  © www.televideoitalia.de - Umsatzsteuer Id.Nr.: 41175/50276  Die Bilder und Text sind  urheberrechtlich geschützt. Bitte beachten Sie, dass Ihre IP-Adresse wird in der Geschichte dieser Website erfasst und für den Fall der Verletzung von Urheberrechten identifiziert.