S.E. Monsignor Peter Birkhofer di Freiburg celebra le Cresime a Pforzheim

© by TeleVideoItalia.de - Rotocalco italiano in Europa - Portale TV Stampa di Angela Saieva. La Missione Cattolica Italiana di Pforzheim ha celebrato sabato 8 Giugno le Cresime, con la presenza di Sua Eccellenza Mons. Peter Birkhofer, nominato lo scorso anno Vescovo Ausiliare dell’arcidiocesi di Freiburg in Breisgau dal Santo Padre Papa Francesco. È stato un pomeriggio di festa per l’intera comunità italiana del posto che si è trovata a festeggiare nella vigilia di Pentecoste, anno C, sia la venuta di S.E. il Vescovo Mons. Peter Birkhofer, sia i cresimandi Amella Valeria, Azzellini Luca, Caramia Vita Maria, Guardavaccaro Fabio, Guardavaccaro Gianluca, Gallo Lucia, Giambra Raimondo, Guglielmino Vivien, Marino Maria Carmela, Taibi Adriana, Vedda Emanuele, Fabbrica Giuseppe, Stapane Manuel Dario.

 

A ospitare la Celebrazione del Sacramento della Confermazione con i suoi numerosi fedeli, è stata la chiesa St. Antoniuskirche. È una chiesa in grado di ospitare la comunità italiana del posto che ha superato notevolmente la soglia dei novemila residenti, diversamente dalla storica ma piccolissima Barfüßerkirche, diventata ormai davvero insostenibile e sotto tanti punti di vista. La Santa messa, presieduta da Sua Eccellenza Mons. Peter Birkhofer, è stata portata a termine insieme ai concelebranti padri guanelliani, don Arcangelo Biondo e don Rocky Maria Arokiados Antonyraj, della Missione Cattolica Italiana di Pforzheim.

 

Durante l’omelia chiaro è stato il messaggio di Mons. Peter Birkhofer, a tutti i fedeli presenti. Parole di esortazione e di amore sono state rivolte in particolare ai Cresimandi, ai Padrini, alle Madrine degli stessi e alle loro famiglie, ponendo l’accento sull’importanza della Cresima. Nel ricevere il sigillo dello Spirito Santo, in sintesi riformuliamo il concetto di Monsignore, si diventa testimoni di Gesù nel mondo. Questo è un sacramento che ricongiunge la persona a Dio. Come Gesù ha detto ai suoi Apostoli nel Vangelo di Giovanni: “Lo Spirito Santo c’è donato affinché possiamo testimoniare che Cristo è morto e risorto per costruire con Lui, una comunità di amore”. Tutti loro pertanto hanno il compito di aiutare, sostenere e guidare il cresimando nell’educazione alla vita cristiana. Non sono mancati momenti di commozione e particolari riflessioni. Mons. Peter Birkhofer è entrato subito in perfetta sintonia e sinergia con la comunità, con i cresimandi e i due presuli guanelliani del posto, padre Arcangelo e padre Rocky. Con il suo modo semplice e umile si è fatto amare sin da subito, proprio come solo un buon padre sa fare. Prima del suo rientro a Freiburg, presso la missione è stato allestito anche un rinfresco in suo onore. Si è soffermato più volte a sorridere, scherzare e a parlare con tutti, senza farsi negare, nemmeno ai nostri microfoni.

 

È stato bello stare oggi insieme a questa comunità italiana e ai suoi cresimandi. Mi porto con certezza un piacevole ricordo di questa giornata, come altrettanto la grande accoglienza e assistenza avuta dai miei fratelli, Padre Arcangelo Biondo e Padre Rocky Maria Arokiados, nella loro Missione Cattolica Italiana di Pforzheim, ci dice Mons. Peter Birkhofer. Mi sono trovato davvero bene con tutti loro. Farò tesoro di quanto raccolto anche da questa comunità e darò attenzione a certe problematiche postemi all’attenzione anche da voi, come il caso di avere una Chiesa più grande e ospitale non a caso la St. Antoniuskirche. Di certo manca un numero adeguato di sacerdoti e, chissà che non possa essere proprio don Rocky a presiederla. Vaglierò la situazione. Vi rendo merito per come rispettosi avete anche voi seguito l’intera celebrazione e per come contribuite, attraverso il vostro impeccabile lavoro mediatico, sia a diffondere la parola di nostro Signore Gesù Cristo presa dalla bocca dei nostri confratelli, sia a farci captare tali messaggi costruttivi e indirizzati a un miglioramento e riavvicinamento alla chiesa e alla fede cristiana.

Premesso che è la prima volta che accogliamo Mons. Peter Birkhofer nella nostra Missione a Pforzheim el’emozione e la gioia immensa hanno preso un po’ il sopravvento ma del resto è pur vero che, non capita tutti i giorni ricevere un Vescovo nella nostra casa. In questo giorno di festa, di fede e di preghiera ritengo che anche questo, è un dono in più che il nostro Signor Dio Padre ci ha voluto fare. Ai nostri ragazzi ripetiamo il concetto che, con il sacramento della Cresima, i battezzati sono maggiormente vincolati alla Chiesa e arricchiti da una speciale forza dello Spirito Santo. In questo modo sono invitati a diffondere e a difendere con la parola e con l’opera la fede, come veri testimoni di Cristo, ci dice Padre Arcangelo. Non vorrei essere retorico cara Angela ma come detto il mese scorso, in occasione della celebrazione delle Prime Comunioni, mi auspico che anche i nostri cresimandi continuino a seguire questo percorso di fede iniziato attraverso la nostra missione. È bello vederli, se non dico sempre, almeno ogni domenica alla Santa Messa. Approfitto ancora una volta dei vostri microfoni per ricordare alla nostra comunità italiana pforzheimese che nella nostra Missione ci sono e sono nate altrettanti grandi iniziative, da quelle culturali, ricreative e canore, al culto e preghiera, al servizio pastorale per gli ammalati e gli anziani, consolazione per le famiglie colpite da lutto fatte attraverso la visita, il raduno preghiera, la confessione sacramentale, la comunione eucaristica, l’unzione dei malati e l’intercessione con il rosario mariano. Non per ultimo è nato anche il Rinnovamento dello Spirito Santo, diretto da Annibale Carrara. La nostra Missione di Pforzheim è aperta a tutti.

 

Un grazie particolare da parte mia, da padre Rocky e della nostra Missione Cattolica Italiana di Pforzheim va a Sua Eccellenza Monsignor Peter Birkhofer, per avere amministrato il sacramento ai nostri giovani e per avere accettato il nostro invito, termina don Arcangelo Biondo. Ringrazio Annibale e Michela Carrara che insieme a don Rocky e me, hanno preparato, guidato e accompagnato per diversi mesi con assiduità i cresimandi, con le Sacre Scritture, con la preghiera, fino a mantenere un certo equilibrio in chiesa per ricevere il Santo Sigillo. Grazie anche al coro diretto dallo stesso Annibale Carrara; la nostra comunità per i doni e le offerte ricevuti durante la Santa Messa; voi di TeleVdeoItalia.de, SDA FotoVideo Production e Corriere d’Italia che con la vostra presenza e i vostri servizi video, tv e stampa, da anni state vicino ai nostri connazionali italiani e divulgate le nostre parole e i nostri sentimenti; l’ encomiabile lavoro della segretaria della missione Tina Marsella, come quello del veterano sacrestano Antonio Trovato che cura con amore e dedizione l’altare e la chiesa. Che Dio vi benedica tutti, Alleluia.  

 

Servizio televisivo e stampa, redatto dagli studi mobili televisivi di TeleVideoItalia.de in collaborazione con la SDA FotoVideo Production , Channel-TV TeleVideoItalia  , Corriere d'Italia  AISESINE  - © by TeleVideoItalia.de - Tutti diritti riservati.

Tags: le interviste di Angela Saieva

Please reload

 © Copyrigh TeleVideoItalia® - Angela Saieva www.televideoitalia.net - Alle Rechte vorbehalten  © www.televideoitalia.de - Umsatzsteuer Id.Nr.: 41175/50276  Die Bilder und Text sind  urheberrechtlich geschützt. Bitte beachten Sie, dass Ihre IP-Adresse wird in der Geschichte dieser Website erfasst und für den Fall der Verletzung von Urheberrechten identifiziert.