• © Angela Saieva

Brividi vince Sanremo 2022 Mahmood e Blanco


© by TeleVideoItalia.de - Rotocalco italiano in Europa - Portale TV Stampa di Angela Saieva. La settantaduesima edizione del Festival di Sanremo è stata vinta da Mahmood e Blanco con “Brividi”. A loro è andato l’ambito premio Leone d’Oro e il novero di rappresentare l’Italia, dal 10 al 14 maggio a Torino, all’Eurovision Song Contest. Sin da subito Brividi di Mahmood e Blanco ha conquistato noi della giuria, il pubblico dell'Ariston, i social ma soprattutto i cuori degli italiani in Italia e all’estero. Al secondo posto si è classificata Elisa con “What a feeling”, mentre al terzo Gianni Morandi con “Apri tutte le porte”, una delle più importanti colonne portante che con i suoi sessant’anni di carriera ha fatto la storia della musica italiana nel mondo. La classifica che ha determinato le prime tre canzoni è stata

decretata con il 34 per cento attraverso il televoto da parte del pubblico, il 33 per cento della sala stampa e il 33 per cento la Demoscopica 1000. Il premio Lucio Dalla assegnato dalla Sala stampa e il premio della Critica Mia Martini è andato a un’altrettanta colonna della storia della musica italiana nel mondo, Massimo Ranieri con “Lettera di là dal mare”, il premio Sergio Bardotti per il miglior testo a Fabrizio Moro, mentre il premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione musicale è andato a Elisa. Nella serata delle Cover il premio per avere ottenuto più voti è andato a Gianni Morandi in coppia con Jovanotti. Vincitori morali in assoluta è la coppia per eccellenza “Ama / Fiore” che non ha deluso le nostre attese, nell’aprire l’imponente kermesse. A loro va il novero e tutto il merito di avere

aperto tutte le porte del mondo! Apprezzatissimi tutte le co-conduttrici che hanno affiancato Amadeus in questa terza e vincente avventura sanremese, ognuna con siparietti comici, esibizioni, monologhi, riflessioni e saggi da Ornella Muti, Drusilla Foer, Lorena Cesarini, a Maria Chiara Giannetta che con l’attore Maurizio Lastrico che, attraverso un’inedita sceneggiata tra intrecci di parole, hanno sfoggiato tutta la storia della musica italiana, a Sabrina Ferilli che ha sdrammatizzato sulle ore piccole… “Ama, che ce vuoi fa, daremo dei pop corn, faremo dei corsi di sopravvivenza, che ne so; io tutto al più ci sarò sul finale per dire chi ha vinto…” e nella serata, la sua prorompente bellezza e ineguagliabile semplicità c’incanta “…sono felice di essere qui e di rivedere persone con cui ho iniziato la mia carriera. Oltre a quello che sono, la mia venuta al Festival non deve avere un senso, attraverso dei monologhi. Ognuno parla del suo. Io sto qua per i miei traguardi, per il mio

lavoro, la mia storia, per ciò che ho fatto, ma soprattutto il motivo lo dobbiamo a Josè, il figlio di Amadeus, se Zalone, Fiorello ed io siamo qui, su questo palco. Ritengo che ognuno debba parlare di quello che sa. Sono molto rispettosa delle conoscenze altrui. Si, è vero, che sono tutti argomenti molto importanti: l'inclusione, l’ecologia, donne, bellezza, disuguaglianza, uomini e quant’altro, però io penso che di questo sia giusto che ne parli chi, anche da palcoscenici meno illuminati di questo, li studia e li conosce per davvero.


Tante anche le standing ovation e spazi ai grandi ricordi, omaggi, poesie, e saluti dai piú semplici fatti attraverso la nostra emittente TeleVideoItalia Angela Saieva ai nostri connazionali italiani in Germania, agli auguri in diretta Rai di compleanno a mio figlio Charlie, ai settant'anni del Corriere d'Italia, a quelli fatti al Presidente Sergio Mattarella per il suo secondo mandato, con tanto di Inno di Mameli intonata dalla Banda della Guardia di Finanza. In conferenza stampa, ognuno di noi si è rintagliato uno spazio per le domande e sia la commissione Rai, gli ospiti e lo stesso Amadeus, con stile e garbo, rispondono a tutti anche alle più indigeste e talvolta davvero incomprensive. Che dire, questa settantaduesima edizione è stata per davvero il Festival della rinascita, dell'amicizia, dell'

innovazione, della continuità, della libertà di espressione contenuto nel rispetto tra i cantanti in gara e non solo. È stato un Festival ricco di messaggi più che positivi, buoni contenuti e propositi. Poco importa, dunque, se quei pochi non hanno gradito la classifica o quant’altro d’inverosimile e si esprimono, come un disco rotto su i social e non solo, ma per il solo gusto di parlare a sproposito. Resta un dato di fatto che, solo avere seguito, commentato ed espresso un proprio pensiero giusto o sbagliato che sia stato, Sanremo ha toccato picchi da record su tutte le piattaforme anche su quelle digitali, con 9,1 milioni d’interazioni nella giornata finale. È proprio vero che l’invidia è una brutta bestia! Ringrazio Mamma Rai dell’invito, l’ospitalità, la fiducia e la dosata attenzione che pone annualmente anche nei

nostri confronti e tutto l’entourage che ci ha assistito. La mia presenza TeleVideoItalia Angela Saieva al Festival di Sanremo, come quella della SDA Sanremo Eventi e quest’ultima schierata sempre dalla parte dei "VERI" giovani talenti, a oggi “con fatti e no parole” vanta venticinque anni di servizio sul campo. Eppure, scusate se non ho ancora capito una cosa: invece di apprezzare, imparare e captare gli infiniti messaggi positivi lanciati da Amadeus e la sua squadra, c’è ancora tutta questa esigenza “per certuni peraltro non di mestiere” di cercare disperatamente una pulce anche lá dove non c’è. Pertanto, nell’attesa che si realizzi il “quarto mandato” di Amadeus, spontanea spezzo con orgoglio una lancia a suo favore e faccio mie due frasi, quella di Gianni Morandi, e che per certo entreranno nella storia: Ama… "apre tutte le porte", l’altra, quella dell’icona Sabrina Ferilli: “è giusto che parli chi studia e conosce per davvero quello che dice”. Il servizio televisivo redatto in collaborazione con la SDA FotoVideo Production e visibile sui siti ufficiali di televideoitalia.net e corriereditalia.de


Servizio televisivo e stampa, redatto dagli studi televisivi di TeleVideoItalia Angela Saieva in collaborazione con la SDA FotoVideo Production, Channel-TV TeleVideoItalia.de, Corriere d'Italia, AISE SINE - © by TeleVideoItalia.de - Tutti diritti riservati.

109 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

ISCRIVITI GRATIS anche sul nostro canale YouTube: TeleVideoItalia.de e resta aggiornato sui servizi televisivi di TeleVideoItalia® Angela Saieva

 

 

 

 

 

 

 

Clicca sul nostro "LOGO" e

DIFFIDATE dagli "OMONIMI". ©Copyright www.televideoitalia.de

SDA FotoVideo Production

Fotografo italiano per matrimoni ed eventi

Per il tuo matrimonio o evento scegli il tuo fotografo di fiducia. Da 35anni al fianco della clientela e a prezzi competitivi.  Scegli il meglio, perché tu vali! 

  • SDA FotoVideo
  • SDA FotoVideo
Corriere d'Italia
Corriere d'Italia

press to zoom
Corriere d'Italia
Corriere d'Italia

press to zoom
1/1

Giornale italiano in Germania dal 1951. Puoi riceverlo anche a casa contributo minimo di 20.- annuo. 

  • Corriere d'Italia
  • Corriere d'Italia

"OBSESSION" 

Young Fashion Boys & Girls

Boutique: uomo, donna, bambino

Sartoria: cuciture a mano libera

Lina Catalano Tel. 07231.6047483

Maximilianstrasse 8, Pforzheim

E-Mail: arturocatalano24@gmail.com

MPV Concerti italiani

Organizzazioni spettacoli e concerti 

1/1

Spettacoli, concerti, eventi italiani in Germania. MPV Concerti italiani di Marco Pagano. Il meglio degli  artisti italiani. Prenota subito! 

  • MPV Concerti italiani
  • TeleVideoItalia
  • TeleVideoItalia
  • TeleVideoItalia
  • TeleVideoItalia
  • TeleVideoItalia