• © Angela Saieva

Il Cammino di Santiago De Compostela ti aspetta


© by TeleVideoItalia.de - Rotocalco italiano in Europa - Portale TV Stampa di Angela Saieva. Anno Santo a Santiago, San Giacomo ti aspetta. Con zaino in spalla il Cammino di Santiago De Compostela è per certo, sia per i veterani sia per chi è alla loro prima avventura, un’esperienza unica nel suo genere. Esistono infiniti motivi che spingono una persona a raggiungere quest’obiettivo, da quello religioso e spirituale, a quello culturale o sportivo e così via. Il miscuglio di emozione e sentimenti, quando mettono piede per la prima volta nella Cattedrale di Santiago in Piazza dell’Obradoiro, è per tutti quelli che ci sono andati per la prima volta o per quelli che ci ritornano, un momento indescrivibile. L’edificio in stile romanico per quanto riguarda la cristianità, oltre a Gerusalemme e Roma, è uno dei luoghi più rappresentativi di tutta la penisola iberica. É invasa ogni anno da migliaia di pellegrini, che la raggiungono percorrendo i diversi Cammini.

Non c’è ancora una risposta chiara alla motivazione del “perché fare il Cammino di Santiago e la decisione che giustifichi l’intraprendere un faticoso viaggio a piedi, di diverse centinaia di chilometri, assentarsi da casa per circa un mese e dormire in camerate con decine di sconosciuti e quant’altro”. Eppure se pur inspiegabile, restano molteplice le ragioni più accreditate, tra le tante quella della ricerca di se stessi e di tempo per riflettere, un’irrefrenabile voglia di avventura, la voglia o forse la necessità di cambiamento. A molti, ha prodotto risultati positivi e regalato un’esperienza di condivisione e altruismo che può aiutare a mettere le cose in prospettiva, a capire quanto poco tempo solitamente si dedica a conoscere e ascoltare se stessi e gli altri. L’epidemia di coronavirus in questi ultimi due

anni, ha fatto registrare un forte calo verso la meta in questi luoghi religiosi, invasa da milioni di pellegrini e che partono da tutta Europa e non solo. Grazie alla richiesta unanime fatta dalla Galizia e sostenuta attraverso l’Arcivescovado di Santiago dall’arcivescovo S.E. Mons. Julián Barrio, dalla Xunta e dal Consiglio comunale, il Vaticano e il Santo Padre Papa Francesco ha accolto in pieno il loro appello, quello di facilitare la presenza a Santiago di pellegrini e visitatori una volta superata la pandemia e per consentire loro di vivere il giubileo compostellano. Il decreto firmato a Roma dal Cardinale S.E. Mauro Piacenzza lo scorso dicembre, ha consentito la proroga dell’anno giubilare 2021 e di far rimanere aperta la Porta Santa fino al 31 dicembre 2022.

C’è da aggiungere che le autorità ecclesiastiche di Compostela e della Xunta de Galicia, attendono inoltre una conferma ufficiale da parte del Vaticano, affinché Papa Francesco visita Santiago de Compostela. Il Santo Padre effettivamente non ha escluso l’idea di fare questa visita e pertanto non ha respinto l’invito ufficiale fatto dall’arcivescovo S.E. Mons. Julián Barro, di visitare Compostela durante quest’Anno Santo. Tuttavia il Pontefice ha posto l’accento che, nel caso, sarà comunque una breve visita per commemorare l’anno giubilare poiché insiste sulla sua priorità di visitare i “piccoli paesi”. Se si decidesse, comunque “sarebbe il finale perfetto per il più grande festival della Galizia e della Spagna” fanno sapere le stesse autorità ecclesiastiche e civili di Santiago de Compostela e della Galizia.

Attraverso la segretaria Tina Marsella della Missione Cattolica Italiana di Pforzheim, guidata dal presule guanelliano don Arcangelo Biondo, ci arriva l’invito di dilagare questo prezioso comunicato dando l'opportunitá a tutti fedeli desiderosi e volenterosi di percorrere e farsi trasportare della magia spirituale del Cammino di Santiago De Compostela, di mettersi in contatto presso www.guanellianisantiago.it L’invito è soprattutto rivolto ai giovani da 18 a 35 anni, con partenza dal 23/31 luglio 2022. È senza dubbio un’esperienza bellissima da percorrere con amici oppure da solo, con tante persone che s’incontrano lungo il percorso. Il cammino è guidato da padre Fabio, insieme con i padri e le suore guanelliane.


Servizio televisivo e stampa, redatto dagli studi televisivi di TeleVideoItalia Angela Saieva in collaborazione con la SDA FotoVideo Production, Channel-TV TeleVideoItalia.de, Corriere d'Italia, AISE SINE - © by TeleVideoItalia.de - Tutti diritti riservati.

158 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

ISCRIVITI GRATIS anche sul nostro canale YouTube: TeleVideoItalia.de e resta aggiornato sui servizi televisivi di TeleVideoItalia® Angela Saieva

 

 

 

 

 

 

 

Clicca sul nostro "LOGO" e

DIFFIDATE dagli "OMONIMI". ©Copyright www.televideoitalia.de

SDA FotoVideo Production

Fotografo italiano per matrimoni ed eventi

Per il tuo matrimonio o evento scegli il tuo fotografo di fiducia. Da 35anni al fianco della clientela e a prezzi competitivi.  Scegli il meglio, perché tu vali! 

  • SDA FotoVideo
  • SDA FotoVideo
Corriere d'Italia
Corriere d'Italia

press to zoom
Corriere d'Italia
Corriere d'Italia

press to zoom
1/1

Giornale italiano in Germania dal 1951. Puoi riceverlo anche a casa contributo minimo di 20.- annuo. 

  • Corriere d'Italia
  • Corriere d'Italia

"OBSESSION" 

Young Fashion Boys & Girls

Boutique: uomo, donna, bambino

Sartoria: cuciture a mano libera

Lina Catalano Tel. 07231.6047483

Maximilianstrasse 8, Pforzheim

E-Mail: arturocatalano24@gmail.com

MPV Concerti italiani

Organizzazioni spettacoli e concerti 

1/1

Spettacoli, concerti, eventi italiani in Germania. MPV Concerti italiani di Marco Pagano. Il meglio degli  artisti italiani. Prenota subito! 

  • MPV Concerti italiani
  • TeleVideoItalia
  • TeleVideoItalia
  • TeleVideoItalia
  • TeleVideoItalia
  • TeleVideoItalia